È il centro urbano con maggiore densità urbana della Costiera e questo non per l’elevato numero di abitanti ma per l’avere una estensione territoriale piccolissima di 0,20 kmq (uno dei più piccoli comuni d’Italia). La struttura urbana, richiamata, secondo alcuni studiosi, anche dal toponimo (Atrani<ater=oscuro) è caratterizzata da case costruite a breve distanza le une dalle altre, anzi spesso le une sulle altre lungo le rive del torrente Dragone; questo genera numerosi vicoletti e strade chiuse al solo servizio delle abitazioni che sono nella zona.

Affacciandosi sul mare, a breve distanza da Amalfi, il centro ne condivise le fortune e accoglieva nella Chiesa di S. Salvatore di Birecto la nomina del doge della Repubblica Marinara.

Chiesa del Salvatore - AtraniLa chiesa risulta importante nella storia politica della Repubblica marinara di Amalfi, perché qui i dogi ricevevano l’investitura e avevano sepoltura. Risale al 940 e divenne ...
Leggi Tutto

Chiesa del Carmine - AtraniLa chiesa, sede di una storica Congrega atranese, fu costruita nel 1604 da Scipione Crepella e Giambattista Vollaro; è una struttura ad un’unica navata, con due ...
Leggi Tutto

Collegiata di S. Maria Maddalena - AtraniQuesta chiesa sorge nello stesso luogo dove un tempo (all’inizio della storia urbana di Atrani) si trovava una piccola torre di guardia che fu ...
Leggi Tutto

Spread the love